Un ruolino di marcia decisamente positivo per il Frosinone for Special con 9 punti in classifica (in coabitazione con Benevento e Albalonga, ndr). Tre vittorie nelle prime tre giornate del torneo, una sconfitta e sabato 16 febbraio 2019 riflettori puntati sulla sfida contro la Salernitana fs, rinviata come tutte le altre gare del 2 febbraio a causa del maltempo. Obiettivo: chiudere al meglio il girone d’andata per la squadra allenata da Massimiliano Izzo soddisfatto del cammino dei suoi ragazzi che allena da ben tre anni, da quando con il fratello Fabrizio è nata la Polisportiva Sociale Castellinsieme Onlus.

“È stata fino a questo momento una buonissima stagione. Siamo al nostro secondo anno di Quarta Categoria. Abbiamo inserito elementi nuovi e ci aspettavamo un livello alto come è stato finora. C’è tanto agonismo, buona tecnica e soprattutto grande emozione ogni volta che si entra in campo!

Siete primi in classifica insieme al Benevento e all’Albalonga, due formazioni forti e ben organizzate. Chi temete di più?
“Sono due formazioni sullo stesso livello, due ottime squadre che da anni dominano in questo tornei. Dovremo fare attenzione ad entrambe fino alla fine senza distrarci ”.

Qual è il tuo obiettivo come allenatore e quello di squadra per la stagione?
“Il mio obiettivo principale come allenatore è quello di far felici i ragazzi e da sempre le più belle soddisfazioni per me arrivano proprio dall’allenamento. Abbiamo iniziato in tredici e ad oggi siamo quasi diciotto, tutti presenti e sempre entusiasti di stare insieme! Questa è la cosa più importante. Come squadra, invece, vorremmo arrivare all’ultima giornata con l’obiettivo di giocarci qualcosa con Albalonga e Benevento. Daremo il massimo per riuscirci”.

Che gruppo siete? Ce lo descrivi?
“Un gruppo molto unito, presente e coinvolto nel progetto. Sono felice perché si sono instaurati bei rapporti di amicizia e molti ragazzi grazie al calcio sono usciti veramente dal loro ‘guscio’. Un aggettivo per loro? Una squadra imprevedibilmente sorprendente”. 

Indossare la maglia del Frosinone Calcio: quanto è importante per i ragazzi l’affiliazione con il Club?
“I ragazzi sono orgogliosi di indossare la maglia del Frosinone che seguono e tifano come loro squadra del cuore. Il sogno per tutti sarebbe riuscire a conoscerli e magari allenarsi con loro. Sarebbe fantastico e un’emozione indimenticabile”.

Ultima domanda: un momento vissuto con Quarta Categoria che ti è rimasto nel cuore?
“La premiazione dello scorso anno con la presenza di Simone Perrotta e la giornata vissuta tutti insieme. Ma anche tutte le vigilie… vorrei farvi leggere la chat del gruppo whatsapp la sera prima della partita per farvi capire l’emozione e l’adrenalina che provano i ragazzi ogni volta!”.