Riceviamo e pubblichiamo volentieri dal sito ufficiale della Feralpisalò.

Un attestato di stima. Un riconoscimento alla professionalità. Un alloro per l’impegno sociale. La FIGC Comitato IV Categoria, nella persona del Presidente Valentina Battistini, ha invitato i tecnici Feralpisalò, in qualità di docenti, al corso che si terrà nei giorni di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 giugno a Coverciano dedicato ad ottenere il patentino di “allenatore per atleti con disabilità”.

Con grande entusiasmo ed orgoglio hanno dato la loro disponibilità mister Francesco Pellegrini, mister Alessandro Rossi nonché il nostro responsabile degli educatori Fabio Iachetti della cooperativa sociale “Il Gabbiano” di Pontevico, con la quale i Leoni del Garda lavorano per questo progetto.

“Credo che questo sia motivo di orgoglio e soddisfazione per l’impegno che la nostra società sta dedicando all’aspetto della responsabilità sociale – le parole di Pietro Lodi, responsabile dei progetti speciali Feralpisalò il club, già capofila e spunto per la creazione del progetto IV Categoria, è stato preso ancora una volta come modello per diffondere l’importanza educativa e valoriale dello sport anche e soprattutto per l’inclusione sociale”.

“Un’ottima opportunità e una grande soddisfazione – dice Pietro Strada, responsabile del Settore giovanile verdeblù – è l’ennesima testimonianza della competenza e della serietà con le quali è stato portato avanti questo percorso”.

Feralpisalò è il modello prestazionale da diffondere in tutta Italia e in Europa – la parole di Valentina Battistini – dal 21 al 30 giugno ci sarà la Coppa Italia, Special Cup e nella prima fase, che coincide con i tre giorni in cui i tecnici Feralpisalò saranno a Coverciano, saranno ospiti anche 4 squadre estere per iniziare un primo approccio per un torneo internazionale: Ajax, Psg, San Marino e il Nàstic de Tarragona. I Leoni del Garda terranno le lezioni sulla gestione della sconfitta e sulla gestione delle squadre miste, su tattica e preparazione atletica davanti ad oltre 100 tecnici. Avere il club verdeblù come ospite, da cui è nato il progetto IV Categoria, è per noi un onore”.

Fonte