30 Marzo 2019 / 10:00 CET
Genoa fs A LO
3:1
sassuolo for specials quarta categoria calcio
Sassuolo fs A

GENOA FS A
Prodan, Amodio F., Amodio A., Fichtner, Calasso, Botros, Scirpoli
Panchina
//

All. Carugo

Marcatori
Botros (7’, 16’, 21’)

SASSUOLO FS A
Ferrazzano, Brescia, Gallo, Pinto, Crispino, Martinez, Tommasini.
Panchina
Baldassarre, Calenza, Volpi, Osnato, Morello, Zanetti, Palladino

All. Meroni/Tagliapietra

Marcatori
Crispino (27’)

Il Genoa fs A fa suoi i tre punti con una partita accorta ed ordinata. La squadra rossoblu non va mai in crisi di fronte ad un Sassuolo fs A arrembante, ma disordinato che pecca troppe volte di individualismo nei suoi elementi migliori.
Parte subito forte il Sassuolo con Tommasini che recupera un pallone e in scivolata mette di poco alto sulla traversa; e sono passati solo pochi secondi dall’inizio della partita. Ancora Tommasini serve Crispino la cui conclusione è deviata in angolo con qualche difficoltà da Prodan. Botros cerca di svegliare i compagni e da solo impegna la difesa neroverde, ma è sempre il Sassuolo ad avere in mano l’iniziativa e Pinto si mangia un goal fatto, spedendo incredibilmente a lato una specie di rigore in movimento.
Il Genoa perde troppi palloni a metà campo in maniera banale e la vera colpa del Sassuolo è non approfittarne, grazie anche alla sicurezza di un Prodan tra i migliori in campo. Proprio il portiere rossoblu nega a Martinez la gioia del goal, ma proprio nel miglior momento del Sassuolo arriva il vantaggio inaspettato del Genoa. Ingenuo fallo di mano di Crispino sulla tre quarti e Botros batte un capolavoro di punizione che va a stamparsi in rete tra traversa e mano del portiere.
Il Sassuolo non ci sta. Pinto arriva con un attimo di ritardo alla deviazione vincente di testa su cross perfetto di Zanetti dal fondo, mentre Botros viene preso in cura da Crispino con una marcatura ad uomo praticamente reciproca. Martinez pecca di egoismo (gli capita spesso, a dire il vero) e una sua irruzione sulla sinistra viene vanificata in angolo, quando c’erano ben due compagni liberi non visti dal numero 4 neroverde.
Il Genoa è quasi tutto nei piedi di Botros, a cui viene chiesto di attaccare, difendere e ricucire a centrocampo. E lui lo fa, segnando proprio ad inizio della ripresa il goal che dà la vera svolta alla partita. Scende a destra e fa partire un tiro cross che si infila beffardamente alle spalle di Ferrazzano. La fortuna aiuta gli audaci e non dà una mano agli egoisti; e così un minuto dopo è ancora Martinez ad avere sui piedi la palla per riaprire l’incontro, ma Prodan si oppone con grande stile. Ancora sui piedi di Botros c’è la palla del ko finale con una bellissima conclusione al volo su traversone di Calasso che finisce alta di poco.
Il Sassuolo comincia ad accusare un calo fisico, perde progressivamente lo smalto del primo tempo e non riesce più ad esse veramente pericoloso. Martinez manda sull’esterno della rete un bell’invito di Brescia, ma è ancora Botros a piazzare la zampata vincente. Calcio d’angolo battuto perfettamente da Calasso sul secondo palo, dove l’attaccante-tuttocampista rossoblu è in agguato per un inserimento perfetto di piatto destro: 3-0.
A questo punto il Genoa arretra ancora di più il suo baricentro, ma il Sassuolo ne approfitta solo quando è troppo tardi. Palladino e Crispino triangolano al limite dell’area ed è quest’ultimo a segnare il goal della bandiera con un preciso tiro di punta. L’ultima tentativo è ancora di Palladino, ma un ineccepibile Prodan non si fa sorprendere.
Il Genoa di aggrappa al proprio campione, mentre il Sassuolo può solo recriminare le troppe mancanze di “altruismo” in fase conclusiva.

(Maurizio De Paola)

Torneo Lombardia Quinta Categoria 2018/2019
Categoria:
Quinta
Regione:
Lombardia
Data Inizio:
24 Novembre 2018
Data Fine:
15 Giugno 2019